Archivi del mese: maggio 2017

“Oh Barbara, beata te, che hai tanto tempo per scrivere! Ah, potessi avrei già scritto un romanzo. Ma io sono un uomo perennemente impegnato. Paolo” Eh già caro Paolo, beata me.  Che ho tanto tempo.  Il tempo delle attese fuori … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Basta poco

Una mattina inondata di luce e un cielo azzurro a dirti che sì, forse il peggio è passato.Sentirsi leggeri uscendo di casa senza giacca, a parte la piccola che sale sullo scuolabus bardata come a gennaio e scende con un … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La festa della mamma

In corridoio, con la cesta dei panni puliti in bilico sotto un braccio e lo zaino di ginnastica da mettere in ordine. Giungo davanti a una porta socchiusa cercando di aprirla col gomito. Mi fermo in ascolto, per meglio dire, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Martino 

Me lo aveva annunciato una calda mattina di settembre, con il segno dell’abbronzatura che si intravedeva dal maglione e la mano lieve ad accarezzare una pancia ancora piatta. Lo aveva raccontato sottovoce, come se potesse spezzare un incantesimo parlando a … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Dieci piccoli anziani 

“L’aglio. Questa è la risposta. Tiene lontane le farfalline dalla pianta” “Le mie azalee quest’anno sono meravigliose, grosse come tacchini” “E mi hanno chiesto duecento e ventitré euro per gli esami, ti rendi conto? Duecento e ventitré! Roba da matti, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sul podio

In principio fu il primogenito, una domenica pomeriggio in una palestra della provincia. Neanche cinque anni e un kimono bianco troppo grande risvoltato, a confrontarsi con la prima gara di arti marziali. Cadde a terra dopo pochi istanti e rimase … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sulla via del ritorno

“La mia parte preferita è stata la bicicletta, sempre, comunque e ovunque. Poi le patatine fritte a colazione, pranzo e cena. Scendere da un tram per salire su un pullman, una barca, un aereo” “A me sono piaciuti tantissimo i … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Piccoli momenti di trascurabile felicità 

Il grande si aggira per musei con l’andatura dinoccolata e uno strano ondeggiare a tempo di musica, che a un più attento esame si scoprirà provenire dalle cuffiette abilmente sostituite all’audioguida. Si entusiasma per un giro in bicicletta e si … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Dag

“Mother silenzio, stanno dando le istruzioni” “Ma non è che per caso hai paura?” “Chi? Io? Ma va. È solo che mi piace essere informato” “Mami, mi dai un orsetto gommoso che se no si tappano le orecchie?” “Piccola, te … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Del doman non v’è certezza

“Mi passi l’acqua per favore?” “Faccio io! Faccio io! Eccola quaaaaa” “Piccola! Hai rovesciato la caraffa! Accidenti” “Vabbè mami non ti arrabbiare. Ci pensi? Fra qualche anno non rovescerò più niente. Non dovrai più fare la lavatrice tutti i giorni, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento