Archivio dell'autore: BarbaraB.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.

Quando l’allieva supera la maestra

“È inutile, non ci capisco niente di musica. Non fa per me. E poi il flauto non funziona, io ci soffio dentro ma non fa un bel suono. Dobbiamo comprarne un altro” “Ah, sorellina di poca fede! Vieni con me … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Tempus fugit

Il primogenito è andato a scuola, anche se per due ore soltanto tra scioperi e supplenze. Ha arbitrato una partita complicata, sotto l’effetto di un raffreddore di quelli da ricordare, col timore di starnutire nel fischietto. Ha trascorso il sabato … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Carnevale o quaresima, per me è la medesima (cit)

“Visto mami? Tutto è bene ciò che finisce bene!” “Beh, insomma, bene…” “Certo! Ho finalmente il mio travestimento da Jumanji! Che ci voleva?” “Che ci voleva?? Scherzi vero? Hai idea di cosa c’è voluto per trovare una salopette a febbraio? … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Il terrore corre sul filo

Sul treno. Il Kindle acceso su un bel libro, un finestrino poco pulito che lascia intravedere una giornata luminosa e azzurra. Persone che sonnecchiano, guardano il cellulare o chiacchierano. Il suono di un telefono, il mio. La faccia sorridente della … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Così

Il colloquio coi professori della mezzana, che ti inquieta sempre un po’, forse perché tocca sedersi dall’altra parte della cattedra e risentire la madre di tutte le raccomandazioni “ha le capacità ma non si applica”, che per uno strano karma … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

A carnevale ogni fuga vale

“Mami, una bella notizia!” “Meno male, piccola, ci voleva. Il piccolo gatto pensa che io sia la sua fidanzata ed è tutta la mattina che mi tende agguati e miagola la sua straziante canzone d’amore” “Non ho capito ma fa … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Amico mio

Caro Facebook, Io non so se sia vera la storia del cambio di algoritmo ma tant’è, visto che di algoritmi capisco ancora meno che di problemi di fisica con mute di cani, assi inclinati e forze opposte. So però che … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’insostenibile gentilezza dell’essere

L’insostenibile gentilezza dell’essere La vicina-amica che corre in tuo soccorso, mentre imprechi contro il Dio dei copri divani, che infili da una parte e esce dall’altra. E dire che su Amazon sembrava così facile, mentre lei riesce con pochi gesti … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Mali di stagione

Le proteste sono cominciate la mattina presto, dapprima con dei lievi malumori per arrivare a un sit in di protesta in salotto. Il primogenito, laureatosi in medicina probabilmente nella notte, solo con uno sguardo ha decretato la buona salute della … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Relax, don’t do it (cit)

Accade con la frequenza della congiunzione di tre pianeti, il passaggio della cometa di Halley e l’eclissi solare totale. È raro, non ha incidenza statistica, ma accade. Succede di trovarsi un sabato sera, al ritorno dal lavoro, a casa da … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento