Ipocondria portami via

“Bene, vedo che sei tornata! Sul lettino e via le calze”

“Devo proprio?”

“Beh, diventa complicato vederti le unghie con le calze”

“Mi farà male?”

“Certo, sono famoso per fare male ahahahaha”

“Mamma?”

“Tranquilla, il dottore sta scherzando. Forza, togli le calze che mi scade il parchimetro”

“Ecco, fatto. Ah no! Tenga giù quelle pinze!”

“Non sono pinze, è solo un bastoncino, le tenaglie le prendo dopo ahahahah”

“Mamma?”

“Il parchimetro”

“Ok, vediamo un po’ qua se dobbiamo operare ancora…ma cos’hai sui piedi scusa?”

La mezzana ha tanti pregi, è carina e gentile, simpatica e altruista, generosa e ironica.

Ma è anche tremendamente ipocondriaca, dopo uno starnuto chiede il sierologico, per il mal di gola il tampone, trentasei e otto di temperatura il ricovero immediato.

Oggi s’è presentata al quinto piano del l’ambulatorio di chirurgia pediatrica per risolvere l’annoso problema delle unghie incarnite.

Con le unghie ricoperte di quattro strati di smalto nero come la notte.

Il prossimo consulto sarà psichiatrico, se non mi scade il parchimetro.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...