È la primavera

pag10-copia-e1428671945313Sono uscita la mattina col piumino e la sciarpa per far ritorno il pomeriggio con infradito e bermuda a fiori. Ho visto donne in maniche corte, uomini in canotta, bambini coi sandali. Ho ammirato occhiali a specchio, pelli abbronzate, smalti colorati. Ho saluta il gelataio che ha riaperto e c’è già la coda fuori. Invidiato chi camminava a passo rapido sulla pista ciclabile. Apprezzato i ciclisti coi bambini nei seggiolini.
Ho scovato una bambina intenta a ravanare nell’armadio in cerca del prendisole del mare, e un primogenito al campetto con la divisa dei Lakers.
È bastato un tepore per risvegliarci e un sole caldo per scioglierci. Un cielo turchino e un vento caldo per scompigliarci i capelli e i pensieri. Le macchie gialle delle primule nei prati per togliere le gomme da neve. La primavera è un po’ come il gioco del cu-cù. Si mostra e si nasconde, illudendoti e raffreddandoti. Dichiara di restare e poi fa nevicare. E ogni primavera è come se fosse la prima volta. È il tempo del rinnovo, dei pensieri per alcuni e del guardaroba per altri. Per me è il tempo degli starnuti appena alzata, del sonno incoercibile e dei desideri inespressi.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...