Hazzard

Ore 7.00, freddo, buio, sonno

“Blo, siamo in ritardo”

“Blo, quello davanti a noi è il mio bus, se lo perdo mi devi portare a scuola”

“Blo, sorpassalo e non ci pensiamo più, forza”

“Siamo in ritardo perché non trovavi la mascherina che avevi già sotto il mento. Ho i pantaloni della tuta e il pezzo sopra del pigiama, non ti porto proprio da nessuna parte. Non sorpasso con la doppia linea continua in una strada stretta, e poi non accetto consigli da chi è a pagina quattro del libro di scuola guida”

E poi, con una manovra che neanche Hazzard, nel piazzale della stazione mi metto di traverso davanti al pullman per fermarlo. Una manovra che Tom Cruise in Mission impossible spostati proprio. Un’agilità da stunt-man consumato.

Il primogenito scende lanciandosi dal finestrino raccogliendo insulti e maledizioni di vario genere da parte del piazzale intero, capitanato dall’autista del bus.

Da oggi chiamatemi Daisy Duke.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...