Camminando

Si esce dopo cena, quando c’è ancora luce ma non fa più così caldo.

Lei mette a letto i bambini, che per sua fortuna ancora si addormentano presto e sono lontani dall’inversione a u dell’adolescenza, andare a dormire tardi e svegliarsi ancora più tardi.

Io lascio che i miei si disperdano, chi a giocare al pratone, chi a ciondolare con le amiche per un gelato, chi in sella alla sua bici verso una grigliata, un party in piscina, una partita al campetto.

E così, un po’ come dopo aver timbrato il cartellino dell’uscita in fabbrica, ci avviamo a passo veloce verso la pista ciclabile o il centro del paese.

Non temiamo nemmeno i boschi, ché la nostra tenuta da gattare ci mette al riparo da qualsivoglia malintenzionato.

Camminiamo e parliamo, parliamo e camminiamo, provando ad allungare il percorso ogni sera, fino a dove il nostro fiato ci consente.

Lei è la vicina-amica, che cammina accanto a me ogni sera.

Sulle cosce non si sono ancora visti risultati apprezzabili, sull’anima sì.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...