Solo le prime ventiquattro ore

Il grande che da adolescente inquieto si trasforma in placido anziano appena arrivati in spiaggia, con le parole crociate e infinite partite di scopone scientifico sotto l’ombrellone.

La mezzana che cura la sua pelle con il sole e l’unghia malata con l’acqua di mare, mette il balsamo sui capelli come le ha consigliato l’amica parrucchiera, gioca a carte malvolentieri col fratello e si tuffa tremante e titubante dagli scogli, ché il coraggio è un talento ereditato dalla mamma.

La piccola che trascorre il suo tempo in acqua, dove si tocca e anche no, con la sua maschera total face che le è stata anticipata come regalo di compleanno.

Esce solo per azzannare pezzi di focaccia con le olive, col formaggio, senza niente e probabilmente pure con l’ananas se la facessero.

Io che nuoto, gioco a carte e spalmo crema, mangio la focaccia avanzata e ancora non sono riuscita a leggere una pagina di un libro nuovo.

Per le prime ventiquattro ore di vacanza, possiamo essere soddisfatti.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...