Via il superfluo

Arriva un momento, nella vita di un cucciolo di femmina, di cambiamenti profondi.

Fuori e dentro è tumulto e esplosione, insicurezza e spavalderia, amore e odio, digiuno e ingordigia, gioia e disperazione.

Arriva il momento in cui una madre deve saper accettare i cambiamenti, cogliere la gravità di certe istanze, essere modello, guida e mentore.

Animata da tale e tanto spirito di moderna maternità, questo pomeriggio ho accompagnato le due sorelle a un appuntamento obbligato per ogni essere umano di sesso femminile: l’estetista.

E per chi dovesse pensare alla giovane età delle fanciulle, vorrei ricordare che il mono ciglio sta bene solo a Elio.

“Ciao piccola, mettiti qui sdraiata”

“Posso stare in piedi?”

“No, meglio sdraiata”

“Mannaggia”

“Su su tranquilla, non fa male”

“Non è vero, l’ho già fatto, fa malissimo”

“Eh che esagerata! Vedrai da grande quando dovrai fare la ceretta all’inguine!”

“Piuttosto divento Bigfoot”

“Ma dai! Non lo sai il detto? Se bella vuoi apparire…”

“Io non voglio soffrire”

La giovane estetista non ha più proferito parola.

Chissà perché.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...