E quando arriva la notte

Non capitava da tanto, o almeno da abbastanza per farmelo dimenticare.

Perché alle comodità ci si abitua in fretta, come l’ascensore al posto delle scale o il caffè pronto ogni mattina.

Anche alle notti intere di sonno ci si fa l’abitudine, tanto da considerarle normali dimenticando un passato fin troppo recente di risvegli multipli, emergenze, febbri alte, brutti sogni e male di vivere.

Il primogenito, che non è secondo a nessuno nella nobile arte del far preoccupare il prossimo, che come dice anche il suo pediatra è montato al contrario, col gomito che fa contatto col ginocchio come canta Elio, preso da inesprimibile saudade per le nostre notti brave ha deciso di rispolverare i vecchi talenti.

E così abbiamo trascorso la nottata a cercare rimedi per una tosse maledetta che gli toglieva il fiato, mischiando tradizione -camomilla e miele-, scienza -un mix letale di farmaci- a magia -cucchiaiate di nutella, che magari non fanno niente per la tosse ma smorzano gli istinti figlicidi.

In queste lunghe ore di veglia, tra un pacchetto di fazzoletti e un lamento, mi sono vista tre episodi del dottor House, comprata su Zalando una maglietta che non avrò mai il coraggio di mettere, mangiata quattro biscotti al cioccolato dalla scorta segreta, che tanto segreta non deve essere visto che erano gli ultimi, scritto questo post, meditato sui massimi sistemi.

L’alba ci ha sorpresi così, appena addormentati, ché la notte in fondo è solo un giorno al contrario.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a E quando arriva la notte

  1. FMtech ha detto:

    Per la gola prova del proponi, del miele con latte e mal parata dell’arkovox…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...