Corrispondenze amorose

Cara piccola ti scrivo,

Così mi distraggo un po’, e siccome sei molto lontana, più forte ti scriverò.

Oggi è il quarto giorno da che sei partita, piccola mia, e qui va tutto benissimo.

Nemmeno per un attimo ho pensato di venire a spiarti dall’albego vicino al campeggio, no.

Nemmeno una volta ho ingrandito le foto che qualche anima pia ci manda sul gruppo WhatsApp “Primo Turno” per cogliere nei tuoi occhi un indizio di benessere o malessere, no.

Nemmeno una volta ho pensato di stalkerare le mie conoscenze per avere notizie di te e sapere se mangi e dormi, se il minestrone e le verdure delle cuoche ti piacciono, se hai visto le marmotte o hai avuto freddo la notte, no.

E sai perché, piccola mia?

Perché ho fiducia in te e nelle persone che ti accompagnano.

Perché credo nel campeggio come esperienza formativa e di crescita, come passo in avanti nelle autonomie e nella fiducia in se stessi.

Perché i tuoi fratelli lo hanno fatto prima di te e li ho sempre riabbracciati sporchi, felici e cresciuti.

Non l’ho fatto perché i figli sono frecce lanciate in avanti ma, soprattutto, perché oggi è il giorno della telefonata e domenica veniamo a trovarti, piccola mia!

Con tanto amore,

Mamma stalker 

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...