Con le mani nel sacco

“Ding!”

“Ding”

“Ding”

“Mezzana, arrivano messaggi sul tuo cellulare, dove sei?”

“Ding!”

“Almeno togli la suoneria”

“Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding! Ding!”

“Vabbè ora basta, ma chi è che ti manda tutti questi messaggi. Fammi vedere”

“Flash!”

“Ma che succede? Perché è partita la fotocamera? Mi ha accecata!”

“È un’app, mamma. Serve per vedere chi mi spia il telefono. Tu lo prendi e lui zac! Ti fotografa con le mani nella marmellata”

“Io veramente le avevo nella farina”

“Dettagli. Sei spiona. Faccio bene a difendere la mia privacy”

La deliziosa e amorevole figlia di mezzo ha installato una applicazione che coglie in fallo chi prova a sbirciare sul suo telefono. Simula l’arrivo di millemila messaggi e poi immortala chi si accinge a leggerli.

A riprova un mio primo piano dal basso, con doppio mento e l’aria dubbiosa.

Meno male che non ha un diario segreto. Ci avrebbe messo una tagliola.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...