Gianni Rodari

Quanto vorrei che ci fosse Gianni Rodari, a raccontare ai bambini quest’ultimo anno. Quanto aiuterebbe noi grandi a spiegare a Giovannino perché domani non può tornare a scuola con Filippo, giocare con la maestra Sara, mangiare in mensa ché al venerdì c’è la pizza.

Mi immagino che ci direbbe qualcosa come

La Didattica a distanza

È qualcosa che mi stanca

E Davanti ad uno schermo

Non sempre riesco a stare fermo

La mattina mi alzo più tardi

Ma i compiti da solo sono azzardi

Voglio fare l’intervallo

Sarebbe davvero un grande sballo

Vorrei stare con gli altri, uscire in cortile,

Giocare fuori ad aprile,

In fondo di giallo, di rosso o arancione, sono sempre un bambino che gioca col sole.

E se la pandemia

Tutte le feste s’è portata via

Cara maestra,

Continuiamo a imparare,

Che forse anche il virus potremo scacciare

(Perdono, Maestro, ma oggi una bimba mi ha chiesto una poesia)

Quanto manca una narrazione a parola di bambino, che semplifica il complesso lasciandolo tale, che conforta anche i grandi che non sempre sanno come fare.

Informazioni su BarbaraB.

Educatrice e mamma, preparatissima sulla teoria e un po' meno efficace nella pratica. Per tentativi ed errori vado avanti, con un carico di ironia come antidoto alle quotidiane fatiche educative.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...